È tutto finito

novembre 14, 2017

Leggevo che la mancata qualificazione ai mondiali costerà al paese circa dieci miliardi di euro, tra mancati introiti pubblicitari, televisivi, sociali, gastronomici, alcolici etc.

I danni veri, però, quelli morali, sono incalcolabili.

Niente adunate a casa di quello col divano più comodo o col televisore più grande, stipati in venti attorno allo schermo.

Niente momento di gloria per chi dopo quattro anni può finalmente ostentare tutta la sua conoscenza della materia. “Quello, signore e signori, si chiama Gagliardini”.

Niente momento di gloria nemmeno per la sua nemesi, quello che tra l’ilarità generale chiede “ah ma non gioca più Baggio?”.

Niente momenti frizzantini per le compagne costrette ad assistere alla partita controvoglia e che trovano negli occhi di Marchisio l’unica ragione di vita per quelle interminabili ore.

Niente sensazione di superiorità per chi ogni cinque minuti si ricorda di prendere le distanze (online e offline) da noi trogloditi che perdiamo tempo a seguire una palla inseguita da miliardari tatuati.

Niente di niente. Ci hanno tolto tutto. Ci hanno tolto la speranza di non far cagare come negli ultimi due mondiali, di esultare in compagnia rovesciando la birra sul divano di quello col divano più comodo, di trovare un Paolo Rossi, uno Schillaci, un Grosso al quale aggrapparci nella nostra romantica ricerca di eroi effimeri, di ricordare per gli anni a venire con chi eravamo, cosa stavamo facendo e che bestemmia avevamo strozzato in gola in quel preciso momento.

Per questo io ti maledico, Ventura, per averci negato tutto questo, per aver tarpato le ali alla miglior generazione di esterni offensivi di questo paese, per aver costantemente sbagliato scelte, lasciando a casa chi se lo meritava e gettando nella mischia comparse dall’aria spaesata e impaurita.

Il luogo comune sui 60 milioni di allenatori ha rotto i coglioni, ma qualsiasi mediocre giocatore di Football Manager avrebbe saputo schierare il più ovvio, quadrato e funzionale dei 4-3-3 e portarci agevolmente dove apparteniamo. Un mondiale senza l’Italia è una carbonara senza uova, una pizza senza pomodoro, una grigliata senza carne, un panino con la mortazza senza mortazza.

Che amarezza.

 

Annunci

2 Risposte to “È tutto finito”

  1. Luca said

    “E poi, sai di affrontare una squadra mediocre tecnicamente e lenta ma forte fisicamente e brava di testa. E cosa fai? Ovviamente la giochi sul piano fisico. Ovviamente continui a buttare in mezzo palloni dalla trequarti, senza pensare che, magari, contro dei bradipi sarebbe stato il caso di entrare per vie centrali. Sono le basi del mestiere, eh. Io in carriera (contando anche Football Manager) ho vinto molto più di Lippi, mi sono trovato mille volte di fronte ad avversari ostici e in casi del genere impostavo difesa alta, trequartista e passaggi diretti dei centrocampisti.” Cit. 2010.
    Sinistramente attuale, basta cambiare Lippi con Ventura…

  2. wwayne said

    Hai ragione, pur giocando in nazionale Gagliardini è quasi sconosciuto. Tuttavia, sono convinto che questa situazione non durerà a lungo: al contrario, ritengo che sia uno dei pochi giovani convocati dal quel genio di Ventura destinati a restare nel giro azzurro anche con il suo successore.
    Riguardo a ieri sera, i motivi della mancata qualificazione vanno oltre i pur evidenti demeriti di Ventura e hanno radici profonde, perché da anni quasi tutte le squadre della serie A hanno la maggioranza dei giocatori stranieri. Da un po’ di tempo è così perfino nelle squadre Primavera, quindi non possiamo neanche dire “ripartiamo dai vivai”, perché vanno ricostruiti anche quelli. Di conseguenza, direi piuttosto “ripartiamo dalle leggi”, mettendo per iscritto l’obbligo di schierare almeno 6/11 di giocatori italiani in ogni partita. Non per razzismo ovviamente, ma perché mi sembra l’unico modo per tutelare gli interessi della nostra Nazionale. Sei d’accordo?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: