Io e il mio Zenfone 2 – prima parte

aprile 7, 2015

Oggi mi è capitato tra le mani questo.
Quindi è il telefono che si chiama Zenfone 2, non è il seguito di “Io e il mio Zenfone”, post che non è mai esistito in questa dimensione.
Ora, il casino è spiegare “prima parte”, ma ci arriveremo tra qualche settimana, lo prometto.

Sostanzialmente mi sono trovato di fronte ad un grosso tizio pelato di colore con in mano due pillole.
La pillola rossa conteneva questo enorme smartphone di colore (beh, dai, “nero”, sbilanciamoci) e un libretto di istruzioni riassumibile nella frase “ti piace questo enorme smartphone? Lo vuoi? Devi spiegare perché è bello”.

“Ma se poi non è bello?”
“È bello ti dico”

In effetti è bello. Ed effettivamente è enorme. E quando dico che è enorme significa che è enorme e che al suo fianco il mio dignitoso S5 sembra un impiegato delle poste accanto a Karl Malone (a sua volta detto “il postino”, giusto per rendere più ficcante il paragone).

“Credo di volerlo. Non voglio scatenare facili ironie sul mio desiderio di tenere tra le mani enormi cose nere, ma adesso che me l’hai mostrato non credo che potrai tentarmi con la pillola blu”
“Effettivamente la pillola blu non ha niente dentro, si fermavano sempre tutti alla rossa”
“Ah ah ah. Che poi pillola blu, potremmo proseguire coi dopp…”
“Fermati qui e vai a giocare con il tuo smartphone nuovo”.
“Scusa. Intendi che devo andare a giocare col mio smartphone elegante ed ergonomico che
vanta finiture di pregio in metallo spazzolato, uno spessore di soli 3,9 millimetri ai bordi per una presa salda e confortevole?”
“Esatto, ma dimentichi che al centro della cover posteriore di Zenfone 2 si trova il tasto di regolazione del volume che può essere utilizzato anche per scattare una foto o per immortalarsi in un selfie.”
“Hai ragione, è che ero distratto dalla cornice ultrasottile che avvolge lo schermo da 5,5” rende ancora più ricca l’esperienza visiva con un incredibile rapporto del 72% tra display e dimensioni del telefono.”
“Ti capisco.”
“Mi fa piacere. Ciao, Marcellus Wallace!”
“Sono Morpheus, cretino”

20150407_130309

(nella foto, un coniglietto pasquale di cioccolato è incuriosito da Zenfone 2)

Annunci

5 Risposte to “Io e il mio Zenfone 2 – prima parte”

  1. Amo queste cose. E non parlo di pillole, robe di colore e palle varie. Ma di smartultrafighiphone. E questo parrebbe esserlo. Dico parrebbe perchè senza poterlo tenere tra le mani non posso affermarlo con certezza, e dico parrebbe perchè avendo io un Note 3, ed essendo questo Zenfone 2 dotato di hardware addirittura superiore, unito al fatto che costa la metà, potenzialmente assomiglia molto alla sensazione che ricevi quando lecchi via il cioccolato dopo aver aperto un biscotto ringo a metà. Te ne avanza mica uno eh? Il tentativo andava fatto.

  2. Midnighter said

    Il tasto al centro del retro comunque è un’idea tanto semplice quanto geniale.

  3. jjluke77 said

    A distanza di tempo … sai che mi sono trovato male? Non riesco a spostare le app sulla memory card, a volte mi cancella le foto da solo, quando è agganciato al bluetooth non va il microfono per registrare o altro … e per dirla come una battona di periferia “quel cazzo di pulsante del volume sul retro … !!!” 🙂 Buondì!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: