Generazioni.

marzo 19, 2014

Un giorno anche io farò gli auguri a mio padre mettendo una sua foto con me in braccio da piccolo, ma tutte quelle foto sono in formato diapositiva e sono anni che dice che deve prendere un macchinario per trasformarle in immagini digitali e qua e là e poi non ci pensa più perché ha mille altre idee, progetti e pensieri per la testa e allora ogni tanto “Ehi, ciao papà, novità per quelle diapositive?” “Sì sì, io e tua mamma le abbiamo riprese in mano l’altra sera e sei uguale a Stella, impressionante, anche tu a 10 mesi pochissimi capelli e sguardo ipnotico” “Sì ok ma io quando le vedo? Quel macchinario l’hai più preso?” “Deve portarmelo tuo zio, mi dimentico sempre di chiederglielo, ma questa settimana vedrai che combino”.

In realtà non combinerà mai, perché l’idea di farlo è meravigliosa ma farlo è noioso e ci sono troppe altre cose a cui pensare. Ecco. Questa storia è la foto mia e di mio padre e a pensarci gli voglio proprio bene.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: