Anche io contro Bigazzi

febbraio 16, 2010

Non esiste far bollire il gatto, il gatto va lasciato SOTTO LA NEVE, non scherziamo con la tradizione culinaria veneta.

Lasciate il gatto sotto la neve per otto giorni, stando sempre attenti che sia ben coperto . Dodici ore prima di metterlo in padella tiratelo fuori dalla buca, e quando sarà tenero pelatelo e lavatelo bene, lasciandolo un poco appeso a sgocciolare. Fatelo in pezzetti e metteteli in una padella con una cipolla, una carota, una gamba di sedano, uno spicchio o due di aglio, tutto tritato. Aggiungete anche due foglie di alloro, qualche grano di pepe e quattro o cinque di ginepro, un pizzico di spezie e quanto sale che basta. Annegatelo nel vino bianco piuttosto secco, e poi mettetelo nella moscarola in cantina a marinare per tutta la notte.
Al mattino scolate i pezzi di carne dal vino, asciugateli bene, e fateli rosolare in un tegame con un poco d’olio. Quando avranno preso colore, tirateli fuori dall’olio e eliminate quello che resta rimane nella padella. Tritate finemente una cipolla, un pugnetto di prezzemolo e un spicchio d’aglio, poi mettete tutto nel tegame con un poco di burro ed olio, aggiungendovi delle foglioline di salvia e un rametto di rosmarino. Lasciate soffriggere e poi aggiungete i pezzi del gatto.
Dopo dieci minuti aggiungere anche quattro o cinque pomodori pelati, oppure un poco di conserva. Mescolate con il cucchiaio di legno, e aggiungetevi un bicchiere di vino bianco e uno di rosso. Metteteci sopra il coperchio e fate cucinare per un’ora e mezza o due, bagnando con del brodo se si asciuga troppo; alla fine, unire il fegato tritato.
Mettete i pezzi di gatto nel piatto, con il suo sugo, e portateli a tavola accompagnatoli con polenta calda.

Comunque pare sia molto buono anche in insalata.

Buon appetito a tutti!

Annunci

7 Risposte to “Anche io contro Bigazzi”

  1. Bianca said

    buahuahuahua.
    mitico Mist!

  2. ricky said

    volevo giusto recensirlo!

  3. Mist said

    Ti prego PHALLO.

  4. Mist said

    Eccerto, mi sei giusto venuta in mente. 😀

  5. Io detesto Bigazzi… ma da anni. E’ un saccente, arrogante e presuntuoso del cazzo.

  6. tool said

    quello che stavo cercando, grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: