Il festival dei giovani vecchi

febbraio 11, 2010

Ho sempre avuto un debole per i festival britannici. Per anni gli amici mi hanno raccontato di che figata fosse Benicassim, ma non mi ha mai ispirato. Per anni ho visto gente prendere con mesi di anticipo i biglietti per il Pukkelpop, ma non mi ha mai ispirato. Non so dirvi perchè. A pelle.

Io mi sento a casa solo in Inghilterra. O al massimo in Scozia. O in Irlanda, al limite. Credo che, essendoci stato tipo seimila volte negli ultimi dieci anni, mi sia guadagnato lo status di cittadino onorario. E se non me lo sono guadagnato me lo regalo io. Fatto sta che i festival musicali (quelli seri, dico, mica le merdine che organizzano da noi) per me o sono in terra albionica o ciccia.

Una volta mi piaceva spaccarmi la schiena e rotolarmi nel fango ai vari T in the park, V festival etc. Poi ho smesso, perchè li sentivo troppo giovani giovani per un giovane vecchio come me. Per questo quando ho scoperto il Great Escape di Brighton ho capito di aver trovato il festival definitivo.

Trecento artisti suddivisi in una quarantina di locali in giro per una delle più affascinanti città inglesi, tre giorni di pura magia, gente che suona ovunque, concerti improvvisati sui tetti degli edifici, birra a fiumi e, soprattutto, sedie. Tetti. Locali. Negozi. Ristoranti. La possibilità di stendermi dieci minuti in albergo se sono stufo. La vita da turista fino alle cinque di pomeriggio, prima cioè dell’inizio dei concerti. Cosa c’è di meglio?

Oggi ho preso i biglietti, ci torniamo per il quinto anno di fila. Come degli stanziali che ogni anno depositano la roulotte al campeggio di fiducia di Jesolo.

E hanno già confermato i Broken Social Scene! Alè!

Annunci

6 Risposte to “Il festival dei giovani vecchi”

  1. anna-torta said

    w noi giovani vecchi

  2. Mantegna said

    ma quando è sto festival che mi ispira una cifra?

  3. Mist said

    13-14-15 Maggio

  4. la Volpe said

    Be’ parecchi Gods of Metal sono stati notevoli. E io non sputerei nemmeno sul Pistoia Blues, anzi, anzi. Poi chiaro, un bel festival di musica indie o alternative non ce l’abbiamo. Questo proprio no.

  5. One of a kind (RVD) said

    Wacken!!! Ma io parlo da metallaro, né!
    nel 2008 è stato fantastico!

  6. Pier_M said

    ma glastonbury? troppo mainstream? io ho sempre sognato di incontrare Doherty&Moss tutti sporchi di fango come nella celebre foto (http://www.wedlog.org/images/kates_moss_pete_doherty_1.jpg). sarebbe stato il massimo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: