Intolleranza

febbraio 8, 2010

Sono intollerante verso i miei clienti tedeschi che si accorgono che una cifra è sbagliata due settimane dopo aver ricevuto la conferma dell’ordine e due giorni dopo aver ricevuto il materiale. Dunque io dico, non te la mando più la conferma, se tanto non la caghi di striscio. E invece no, “Dear Riccardo, please send the order confirmation”.  E dear Riccardo a questo punto li manda affanculo. Internamente.

Sono intollerante verso i calciatori che mostrano la maglietta di Gesù quando segnano. Sto parlando con te, Nicola Legrottaglie. A prescindere dal mio rapporto con la religione (che non c’è) trovo che sia un modo di vendere e bastardizzare il brand “Gesù Cristo” e che il difensore juventino in questi anni si sia fatto una grande pubblicità con questa storia. Il fatto di avere il quoziente intellettivo di un vaso di terracotta, inoltre, non aiuta.

Sono intollerante nei confronti di chi non la pensa come me ed espone le sue opinioni con supponenza. Questo perchè io faccio una fatica boia a rimanere diplomatico, pacato, accomodante nei confronti delle persone con cui discuto, e vedere che c’è chi se ne sbatte mi manda in bestia. Mi manca essere completamente immaturo e scagliarmi con violenza contro i miei interlocutori. Era divertente e rilassante.

Più in generale sono intollerante nei confronti di chi ha gusti di merda.

Sono intollerante nei confronti del mio cane quando mangia la tenda della cucina senza motivo.

Sono intollerante nei confronti di Franco Ordine, Massimo Mauro e Claudio Lotito.

Sono intollerante nei confronti di chi non coglie la grandezza di Lost, dei Beatles e del gioco dell’Inter di quest’anno.

Basta, direi.

Annunci

7 Risposte to “Intolleranza”

  1. tutto qui? la mia lista non finirebbe così in fretta, purtroppo.

  2. tseemod said

    Quoto tutto.
    Soprattutto la parte calcistica, musicale, e Lostiana del post.
    Non esistono più i tedeschi di una volta.

  3. marissa1331 said

    “Questo perchè io faccio una fatica boia a rimanere diplomatico, pacato, accomodante nei confronti delle persone con cui discuto, e vedere che c’è chi se ne sbatte mi manda in bestia”

    Chi te lo fa fare?
    Litiga!
    Chi non vuole litigare è una persona che ha paura di confrontarsi e di discutere. Quindi fai il te solito, please.

  4. Sea Shanty said

    Vogliamo aggiungere che Nicola ‘Truzzoman’ Legrottaglie ha una passione “pretesca” per i ragazzini sui 14 anni. Lo scrivesse sulle magliette, Carlo Nesti e altri deviati della sua risma raddoppierebbero la quantità di bave, credo…

  5. Dear Riccardo, please send the order confirmation

  6. la Volpe said

    @marissa

    “Chi non vuol litigare è una persona che ha paura di confrontarsi”

    No, chi non vuol litigare è una persona che considera la guerra uno strumento improprio per avere ragione. 😀

    @mist

    Io sarei sulla tua lista dell’odio, se mi conoscessi meglio… O forse chissà, ci sono già 😀

  7. spingitoridicavalieri said

    Caazzo non incontriamoci mai e se succede ti riconoscerò: MAI vista una puntata di Lost, non tifo, so di musica quanto ne so di… musica!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: