Get a life, on the internet

gennaio 13, 2010

Un amico mi confida che internet non è vista di buon occhio a casa sua perchè “isola” la gente dal mondo.

E’ un paradosso enorme, se ci pensate.

Semmai è il contrario. Internet ti inserisce nel mondo. Ti avvicina in tempo reale a quello che succede a migliaia di km da casa tua.

Reputo molto più isolato dal mondo e dalla realtà chi tiene il PC spento e si dedica alla vita paesana.

Niente di male, eh, chiariamo. Ma credo sia ora di sdoganare una volta per tutte la figura del web-dipendente. Passare le ore a giocare a Farmville è un conto, e vabbè, ma passarle a leggere, comunicare, informarsi, diffondere contenuti, interessarsi a quello che succede dall’altra parte del globo è VIVERE, l’asocialità negli anni ’10 è rinunciare a tutto questo.

E’ così importante la presenza fisica di una persona, per determinarne il grado di socialità? Non è sufficiente la presenza mentale?

Così, per dire.

Annunci

6 Risposte to “Get a life, on the internet”

  1. pier said

    d’accordissimo. ma il problema si presenta quando si è assolutamente presenti sulla rete, ma incapaci di essere anche presenti nei bar, intendo dire fisicamente. conosco più di una persona che a leggere ciò che dicono e dicono di pensare “on line” ti fai un’idea, poi gli incontri, ci fai 2 chiacchiere e ti chiedi: ma questo è sciemo?
    magari la rete serve anche a questo, se hai problemi ad affermare le tue idee e il modo di essere nella vita reale, magari ci riesci col tuo blog. però, come sempre, la buona vecchia via di mezzo…

  2. scrip said

    ovviamente sono completamente d’accordo. Aspetto con ansia il commento di beppe

  3. Salvatore said

    E’ così importante la presenza fisica di una persona, per determinarne il grado di socialità? Non è sufficiente la presenza mentale?

    Beh, direi di si.

    Una persona è un tutt’uno mente e corpo. Se si “manda avanti” la mente per le impossibilità del corpo è una questione; se si delega la mente a fare le veci del corpo è un’altra: semplicemente non ci riesce.

    Argomento molto interessante, comunque.

  4. Salvatore said

    p.s. dovresti scendere quei 3 mesi nel povero monosud così scriviamo un bel libro sull’argomento.

  5. Mist said

    Troviamoci a metà strada 😀

  6. elle said

    ma no,mist sai cos’è DAVVERO importante per determinare il grado di socialità?
    Quante persone porti al tuo djset

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: